Alcune allergie più farmaci per la pressione sanguigna potrebbero essere una cattiva miscela

di Brenda Goodman
HealthDay Reporter

FriDAY, Nov. 8 (HealthDay News) – I medici stanno avvertendo le persone che prendono alcuni farmaci per la pressione alta a guardare fuori per un effetto collaterale raro, ma a volte grave.

I pazienti che prendono ACE inibitori possono essere più probabilità di sperimentare la sindrome orale allergia. E i farmaci possono aumentare la gravità dei loro sintomi.

Gli ACE inibitori sono farmaci che finiscono nel suffisso “pril,” e comprendono i farmaci benazepril (Lotensin), enalapril (Vasotec) e lisinopril (Prinivil). Milioni di persone prendono il lisinopril. Era tra i primi cinque farmaci più comunemente prescritti negli Stati Uniti nel 2011, secondo la società di ricerche di mercato IMS Health.

Nella sindrome allergica orale, il corpo confonde le proteine di alcuni frutti e verdure per le proteine dei grani di polline irritanti. Le persone che soffrono di allergie ai pollini di betulla, erba e ambrosia sembrano essere particolarmente suscettibili. Un morso di cetriolo o di mela può causare formicolio, prurito e talvolta gonfiore alle labbra.

I sintomi sono di solito più fastidiosi che pericolosi. Ma aggiungete un ACE inibitore al mix, e la reazione può diventare più grave.

In casi presentati alla riunione annuale dell’American College of Allergy, Asthma and Immunology questa settimana a Baltimora, i medici raccontano come due pazienti hanno sperimentato prurito improvviso e gonfiore di labbra, lingua e gola dopo aver mangiato frutta.

Entrambi avevano preso il farmaco lisinopril per trattare la pressione alta. Una donna aveva preso il farmaco per 10 anni senza problemi prima che un morso di una mela la portasse in ospedale.

“Queste reazioni possono essere pericolose”, ha detto l’autore dello studio Dr. Denisa Ferastraoaru, un allergologo del Montefiore Medical Center, a New York City. “Uno dei nostri pazienti ha ricevuto epinefrina nel reparto di emergenza”, ha detto.

Il problema è pensato per essere una sostanza chimica chiamata bradichinina, prodotta nel corpo, che fa espandere i vasi sanguigni, abbassando la pressione sanguigna. È anche noto per innescare il gonfiore improvviso. I ricercatori ritengono che la bradichinina può innescare il corpo a reagire a proteine altrimenti innocue nella frutta.

“C’è un sottoinsieme di persone che geneticamente non metabolizzano molto bene la bradichinina, e quelle sono le persone che sono a più alto rischio di avere quella reazione”, ha detto il dottor Joseph Diamond, un cardiologo al Long Island Jewish Medical Center, a New Hyde Park, N.Y.,

Diamond ha detto che gli studi precedenti hanno dimostrato che le donne e gli afroamericani hanno maggiori rischi di sviluppare un’allergia orale mentre prendono un ACE inibitore.

Diamond ha sottolineato, tuttavia, che anche nei gruppi a più alto rischio, lo strano effetto collaterale non è comune, colpendo meno dell’1 per cento dei pazienti che prendono i farmaci.

“È raro. Cade bene all’interno di ciò che è considerato accettabile sicurezza,” ha detto.

Nonostante, Diamond ha detto che i pazienti che stanno prendendo ACE inibitori dovrebbero essere consapevoli della possibilità che il cibo potrebbe innescare una reazione. E se succede, dovrebbero consultare un medico.

Per alcuni pazienti, gli allergologi possono consigliare di cambiare i farmaci per la pressione sanguigna ed evitare i prodotti crudi per prevenire episodi futuri.

Si consiglia di cambiare i farmaci per la pressione sanguigna ed evitare i prodotti crudi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.