I nostri documentari di viaggio preferiti e dove guardarli

Mentre amiamo i drammi, le commedie e le commedie romantiche che raccontano viaggi epici e danno vita a destinazioni amate, c’è qualcosa di particolarmente coinvolgente nei documentari. Ma quando si tratta di film di viaggio, è chiaro: la verità è spesso selvaggia e meravigliosa come la finzione. Per fortuna, sembra che l’età dell’oro dei documentari sia arrivata (ed è certamente l’epoca delle docuseries, come minimo) – grazie alle serie disponibili su Netflix, HBO, Disney+ e Amazon Prime. Vuoi essere ispirato e guardare tu stesso alcuni documentari di viaggio? Ecco alcuni dei nostri film preferiti che puoi guardare online in questo momento e che ti porteranno dalla steppa della Mongolia alla baia di Ise in Giappone.

Tutti i prodotti presentati su Condé Nast Traveler sono selezionati indipendentemente dai nostri redattori. Se si acquista qualcosa attraverso i nostri link di vendita al dettaglio, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione.

Alamy

Kedi (2016)

Sono una persona autoproclamata gatto-e Kedi mi permette di indulgere in questo ancora di più. Molti documentari sugli animali (ahem, Tiger King) considerano i loro soggetti come accessori al dramma umano, mentre altri parlano di loro tramite voce fuori campo in modo così scientifico che sembra che siano oggetti inanimati. Non è così, qui. Kedi segue sette specifici gatti randagi per le strade di Istanbul dai loro punti di vista, lasciando che i gatti siano i personaggi del film. Il pubblico può dare uno sguardo ravvicinato e personale alle vite segrete di questi gatti: le loro interazioni con gli esseri umani e gli altri animali; il chilometraggio e il percorso che ognuno di loro percorre attraverso la città antica; e le prove che superano quotidianamente. -Alex Erdekian, assistente editore, City Guides

Guarda ora: Rent from $1, amazon.com

©Magnolia Pictures/Courtesy Everett Collection

Jiro Dreams of Sushi (2011)

Ero così entusiasta di guardare questo film, e in particolare mi sono assicurato di avere una prenotazione in un ristorante di sushi dopo, perché sapevo che ne avrei avuto voglia dopo 90 minuti di visione sullo schermo. Adoro l’attenzione ai dettagli che Jiro mette in mostra in tutto il film, e come mostra quanto possa essere tecnico un bellissimo sushi omakase. Penso ancora al film ogni volta che mangio il tamago – il dolce uovo cotto giapponese che spesso conclude un omakase – visto quanto è stato difficile per l’apprendista padroneggiare quel piatto specifico. Non ho ancora visitato il ristorante originale, ma mi piacerebbe provare a entrarci durante il mio prossimo viaggio a Tokyo. -Stephanie Wu, direttore degli articoli

Guarda ora: Gratis con abbonamento Netflix, netflix.com

Courtesy Amazona

Amazona (2016)

Ho scoperto Amazona su un volo per la Colombia, il che è appropriato, visto che si svolge nella rigogliosa Amazzonia colombiana. Il documentario di viaggio segue la regista Clare Weiskopf, la cui madre Val Weiskopf ha abbandonato lei e i suoi fratelli per trasferirsi in Amazzonia quando erano ancora bambini. Weiskopf, ora incinta, si confronta con sua madre sulle scelte che ha fatto e cerca di venire a patti con ciò che la maternità sarà per lei, data la sua insolita educazione. Il documentario, pur essendo incentrato su un’esperienza unica, è comunque riferibile a chiunque abbia pensato di lasciarsi tutto alle spalle e vivere fuori dal mondo – e poi ha preso in considerazione le persone care per le quali vale la pena rimanere, o trasferirsi, a casa. -Megan Spurrell, redattore associato

Guarda ora: Noleggia da 4 dollari, amazon.com

Courtesy Sony Picture Classic

Maiden (2018)

Questo incredibile film segue il primo equipaggio tutto femminile che gareggia alla fine degli anni ’80 nella Whitbread Round the World Race – una competizione di yachting assolutamente folle che dura nove mesi e naviga da Southampton, Inghilterra, in Uruguay, Nuova Zelanda, Australia, intorno e fino alla Florida, e poi di nuovo nel Regno Unito.Questo film segue lo skipper dello yacht e la mente del team, Tracy Edwards, e mescola incredibili filmati d’archivio della gara con interviste moderne con l’equipaggio sottovalutato e i loro dubbi. Preparatevi a far gonfiare il vostro cuore di qualche taglia. -Meredith Carey, redattore associato

Guarda ora: Buy from $7, amazon.com

Getty

Endless Summer (1966)

È difficile dire se questo documentario di viaggio su questo tipo di lista si senta obbligatorio o cliché. L’ho messo nel primo caso; non riesco a pensare a nessun altro documentario che ho visto da bambino, avrò avuto solo sei o sette anni, che possa essere rimasto nella mia mente come Endless Summer. Il viaggio attraverso il mondo di due surfisti californiani negli anni ’60 per localizzare e divulgare nuove onde li ha portati in luoghi fuori dal radar dei viaggi di massa dell’epoca, tra cui Ghana, Nigeria e Nuova Zelanda. L’estate scorsa, ho fatto surf su una delle spiagge presenti a Dakar (beh, ho tentato di fare surf, rientro perfettamente nella categoria “aspirante surfista”). Sono stati fatti dei sequel, ma il fascino di quella prima uscita – quando il surf era usato come moneta di viaggio, una lente esplorativa e un legame tra le culture – rimane. -Erin Florio, travel news director

Guarda ora: Noleggia da 4 dollari, amazon.com

Netflix

Lorena, La De Pies Ligeros (2019)

Questo documentario di 28 minuti è inaspettato, splendido e veloce, proprio come l’atleta che presenta: l’ultra-maratoneta Lorena Ramírez. Ramírez proviene dalla comunità indigena Rarámuri nel Messico nord-occidentale, un gruppo che è stato conosciuto per la sua eccellenza nella corsa su lunga distanza. Ma guardarla passare dalla sua vita quotidiana – dove vive nella campagna remota e dove le donne della sua famiglia non possono frequentare la scuola – alle maratone urbane dove supera gli altri atleti in una gonna tessuta a mano e sandali, è assolutamente commovente. L’intero film è una sbirciatina all’interno di una comunità messicana a cui la maggior parte dei viaggiatori non sarebbe altrimenti esposta. -M.S.

Guarda ora: Gratis con abbonamento Netflix, netflix.com

Courtesy Kissaki Films

The Eagle Huntress (2016)

Questo racconto di una tredicenne kazaka di nome Aisholpan che si allena per diventare la prima cacciatrice di aquile nella storia di 12 generazioni della sua famiglia è a dir poco stimolante. La storia è ambientata nel paesaggio mozzafiato della Mongolia, che si svolge tra montagne innevate, orizzonti di ombre rosa e steppe secche ed erbose. Ma sono lo spirito e il carisma di Aisholpan che fanno davvero il film. The Eagle Huntress ha avuto un tale impatto che ha spinto ad aumentare il turismo in Mongolia, in particolare per The Golden Eagle Festival, che viene mostrato sullo schermo. -A.E.

Guarda ora: Rent from $4, amazon.com

Netflix

Virunga (2014)

Un mix straordinario di giornalismo investigativo e documentario naturalistico in uno dei luoghi più straordinari del mondo, questo film taglia al cuore della crisi globale della conservazione. Si tratta della lotta per proteggere gli ultimi gorilla di montagna del mondo e la splendida biodiversità del Virunga National Park dal complesso vortice della politica e dell’economia della Repubblica Democratica del Congo, che invade il loro habitat attraverso la guerra, il bracconaggio e la minaccia dell’esplorazione del petrolio. È straziantemente bello e semplicemente straziante. -Jesse Ashlock, redattore statunitense

Guarda ora: Gratis con abbonamento Netflix, netflix.com

Courtesy Patagonia

Fishpeople (2017)

Come il team di Traveler può testimoniare, sono diventato ossessionato dall’idea della pesca subacquea, in gran parte grazie a donne come Kimi Werner e i sub di Jeju e Ama (rispettivamente di Corea e Giappone). Ho un amore così profondo sia per il mangiare che per il preparare i frutti di mare, quindi il passo successivo naturale è quello di catturarli io stesso, giusto? Ho visto questo documentario su un volo per le Hawaii quest’inverno, e ha ulteriormente alimentato il fuoco. Mette in evidenza una manciata di persone in tutto il mondo, compreso Werner, che trascorrono la loro vita in mare. E credetemi, non c’è bisogno di prendere la vostra lancia per godersi le belle riprese dell’oceano e le sagge parole del cast che ama il mare. -M.S.

Guarda ora: Noleggio da $3, youtube.com

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.