L’acqua di cocco è tutto quello che è spacciato per essere?

Continua

Per quanto riguarda il modo in cui l’acqua di cocco si confronta con la fidata vecchia H20, uno studio ha scoperto che quando si confronta l’acqua di cocco con acqua normale e una bevanda di reidratazione, tutti e tre forniscono un’adeguata reidratazione. Tuttavia, i livelli di zucchero nel sangue sono stati ripristinati più velocemente con l’acqua di cocco, che contiene zucchero naturale, e la bevanda di reidratazione rispetto all’acqua.

Quindi, ne hai bisogno?

“Se ti alleni per un’ora o meno”, dice Giancoli, “non hai bisogno di una bevanda sportiva sostitutiva. Per chi si allena occasionalmente, bere acqua è sufficiente. Se dopo hai fame, bevi acqua e mangia qualcosa”

L’acqua di cocco può anche aiutarti se hai fame ma non hai cibo a portata di mano. Ma attenzione: “Se stai esercitando più di un’ora, l’acqua di cocco potrebbe non essere sufficiente”, dice Giancoli.

Se bevi acqua di cocco prima di allenarti, ti darà un po’ di zucchero per iniziare, ed è più bassa in calorie della maggior parte dei succhi o delle bevande per l’allenamento. Ma assicurati di leggere attentamente l’etichetta: Alcune bottiglie contengono due porzioni per contenitore. “Se stai bevendo un sacco di acqua di cocco pensando, ‘Ehi, questo è buono per me’, potresti arrivare al punto in cui stai bevendo troppe calorie senza rendertene conto”, dice Giancoli.

La linea di fondo: L’acqua di cocco è alla moda e rinfrescante, ma nel complesso, la stella di questa bevanda è il suo potassio. “Ad alcune persone piace molto l’acqua di cocco e sono disposte a pagare il prezzo, ma non si dovrebbe sentire come se si dovesse includere nella propria dieta, o, se non lo si fa, che ci si sta perdendo”, conclude Giancoli. “È costosa, e i nutrienti che offre possono essere trovati in altri alimenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.