Lulo? Cos’è un Lulo?

Mentre assistevo a una degustazione nella suite presidenziale dell’hotel Hilton Bogotá Corferias, sezioni di un piccolo frutto fresco – che mi ricordava un incrocio tra un kumquat e un mandarino – sedevano in un piatto nero.

Lulo? Cos’è un Lulo?

“Mi scusi. Cos’è questo?” Ho chiesto a uno dei membri del personale dell’hotel, indicando questo frutto sconosciuto.

“Quel frutto si chiama lulo”, ha risposto.

“Lulo?”

Una volta che la mia risposta è stata confermata in modo affermativo, i punti interrogativi spuntavano ancora una volta dalla mia testa in diversi colori, come hanno fatto quando ho imparato a conoscere un pomodoro da albero a Nairobi nel 2015 dopo un safari. Non avevo mai sentito il nome lulo.

Curioso, ne ho preso uno da assaggiare. Alcune parti dell’interno del frutto ricordavano il colore di un lime – se si applicava un po’ di immaginazione.

Degustare un Lulo

L’ho poi assaggiato. La mia lingua è stata accolta da un sapore decisamente aspro con una nota di agrumi che era contemporaneamente leggermente dolce. Come la maggior parte degli altri agrumi, la buccia non è commestibile allo stato naturale. In realtà mi è piaciuto il sapore, perché l’ho trovato curiosamente rinfrescante.

Che cos’è un Lulo – e come può essere usato?

Questo piatto conosciuto all’hotel Hilton Bogotá Corferias come Ceviche al Cartagena Style consiste di gamberi, gamberi, calamari, terra di banane, aria di lulo, e gelato di lulo. Fotografia ©2019 di Brian Cohen.

Curioso, ho cercato il termine lulo su Internet e ho scoperto che è un soprannome di Solanum quitoense, secondo questo articolo trovato su Wikipedia. È anche conosciuto come naranjilla.

Nativo dei paesi del Sud America nord-occidentale, il lulo può essere mangiato crudo da solo; ma è tipicamente usato per bevande con e senza alcol…

…ma all’OKA – che è il ristorante dell’hotel Hilton Bogotá Corferias – il frutto è usato in molti tipi di applicazioni culinarie.

Sommario

Fotografia ©2019 di Brian Cohen.

Come il suddetto pomodoro da albero, questo è probabilmente uno di quei frutti a cui non ho mai prestato attenzione o di cui non ero a conoscenza; ma non sarei sorpreso se fosse destinato a diventare un giorno popolare quanto il kiwi.

Hai mai provato un lulo – o naranjilla, come è conosciuto in Ecuador e Panama? Se sì, cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.