Nuova specie di dinosauro scoperta sull’isola di Wight

Robin Ward, un cacciatore di fossili regolare da Stratford-upon-Avon, era con la sua famiglia in visita sull’isola di Wight quando hanno fatto la loro scoperta. Ha detto: “La gioia di trovare le ossa che abbiamo scoperto è stata assolutamente fantastica. Ho pensato che fossero speciali e le ho portate con me quando abbiamo visitato il Dinosaur Isle Museum. Hanno subito capito che si trattava di qualcosa di raro e ci hanno chiesto se potevamo donarle al museo per essere studiate a fondo.”

James Lockyer, di Spalding, Lincolnshire stava anche lui visitando l’isola quando ha trovato un’altra delle ossa. Anche lui un regolare cacciatore di fossili, ha detto: “Sembrava diverso dalle vertebre di rettili marini che ho incontrato in passato. Stavo cercando un posto a Shanklin e mi era stato detto e letto che non avrei trovato molto lì. Tuttavia, mi assicuro sempre di cercare nelle zone in cui gli altri non lo fanno, e in questa occasione ha dato i suoi frutti.”

Paul Farrell, di Ryde, Isola di Wight, ha aggiunto: “Stavo camminando lungo la spiaggia, dando calci alle pietre e mi sono imbattuto in quello che sembrava un osso di un dinosauro. Sono rimasto davvero scioccato nello scoprire che potrebbe essere una nuova specie.”

Dopo aver studiato le quattro vertebre, i paleontologi dell’Università di Southampton hanno confermato che le ossa appartengono probabilmente ad un genere di dinosauro precedentemente sconosciuto alla scienza. I loro risultati saranno pubblicati sulla rivista Papers in Palaeontology, in un documento co-autore di coloro che hanno scoperto i fossili.

Chris Barker, uno studente di dottorato presso l’università che ha condotto lo studio, ha detto: “Siamo stati colpiti da quanto fosse cavo questo animale – è pieno di spazi d’aria. Parti del suo scheletro devono essere state piuttosto delicate.

“Il record di dinosauri teropodi del periodo Cretaceo ‘medio’ in Europa non è così grande, quindi è stato davvero emozionante essere in grado di aumentare la nostra comprensione della diversità delle specie di dinosauri di questo tempo.

“Di solito non si trovano dinosauri nei depositi di Shanklin perché sono stati deposti in un habitat marino. È molto più probabile trovare ostriche fossili o legno alla deriva, quindi questo è un ritrovamento davvero raro.”

È probabile che il Vectaerovenator vivesse in una zona appena a nord di dove sono stati trovati i suoi resti, con la carcassa che è stata lavata nel mare poco profondo nelle vicinanze.

Silhouette che mostra le posizioni delle ossa (Credit: Darren Naish)

Chris Barker ha aggiunto: “Anche se abbiamo abbastanza materiale per essere in grado di determinare il tipo generale di dinosauro, vorremmo idealmente trovare di più per perfezionare la nostra analisi. Siamo molto grati per la donazione di questi fossili alla scienza e per l’importante ruolo che la citizen science può giocare nella paleontologia.”

L’isola di Wight è rinomata come una delle migliori località per i resti di dinosauro in Europa, e i nuovi fossili di Vectaerovenator andranno ora in mostra al Dinosaur Isle Museum a Sandown, che ospita una collezione di importanza internazionale.

Il curatore del museo, il dottor Martin Munt, ha detto: “Questa notevole scoperta di fossili collegati da tre diversi individui e gruppi si aggiungerà alla vasta collezione che abbiamo ed è grande che ora possiamo confermare il loro significato e metterli in mostra per il pubblico per meravigliarsi.

“Continuiamo a intraprendere gite pubbliche dal museo e incoraggiamo chiunque trovi fossili insoliti a portarli in modo che possiamo dare un’occhiata più da vicino. Tuttavia, i cacciatori di fossili dovrebbero ricordare di attenersi alla battigia, ed evitare di andare vicino alle scogliere che sono tra i più instabili dell’isola.”

Isle of Wight Council Cabinet membro per l’ambiente e il patrimonio, consigliere John Hobart, ha detto: “Questo è un altro fantastico ritrovamento di fossili sull’isola che fa luce sul nostro passato preistorico, tanto più che si tratta di una specie completamente nuova. Si aggiungerà ai molti oggetti sorprendenti in mostra al museo.”

Un display che spiega il nuovo ritrovamento sarà in mostra nella galleria principale del museo da mercoledì 12 agosto. A causa delle restrizioni Covid-19, la prenotazione anticipata è necessaria per i visitatori del museo chiamando (01983) 404344.

Il documento ‘Un teropode altamente pneumatico ‘mid Cretaceous’ dal British Lower Greensand’ di Chris Barker e coloro che hanno scoperto i fossili sarà pubblicato in Papers in Palaeontology. Gli autori e l’Università di Southampton hanno reso i loro risultati ‘open access’.

Per saperne di più sulle scoperte e gli studi delle ossa di dinosauro nel video qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.