Prevenzione delle dighe di ghiaccio e dei ghiaccioli

Le dighe di ghiaccio e i ghiaccioli non possono essere risolti con nuove grondaie, un nuovo tetto, una protezione dal ghiaccio sul tetto, o cavi di calore (i fili ondulati che si vedono sul bordo inferiore dei tetti in molte vecchie case). Questi metodi possono migliorare l’accumulo di ghiaccio e ghiaccioli, ma non possono eliminarli, perché affrontano solo i sintomi.

La causa dell’accumulo di ghiaccio è molto semplice: troppo calore nella soffitta. Se la temperatura nel sottotetto è sopra lo zero e c’è neve sul tetto, la neve si scioglie. Quando la neve si scioglie, l’acqua scorre nella grondaia. Dato che la grondaia non è sopra la casa dove può essere riscaldata, l’acqua si ricongela in ghiaccio – presto – dighe di ghiaccio nella grondaia e ghiaccioli appesi giù.

Come il ghiaccio diventa sempre più spesso nella grondaia, ferma l’acqua mentre scende dal tetto, creando una diga di ghiaccio. L’acqua che scende dal tetto alla fine si accumula fino a quando è di nuovo sopra la casa vera e propria e non si ricongela perché è riscaldata dalla casa e dalla sua soffitta. Quando l’acqua diventa abbastanza profonda dietro la diga di ghiaccio, viene spinta in alto sotto le tegole e dentro la casa. È da qui che proviene l’acqua in casa.

Ci sono due parti alla soluzione

1. Isolamento della soffitta e
sigillatura dell’aria Questa è la chiave principale per fermare le dighe di ghiaccio. Sì, è quello che vendo per vivere, ma è semplice fisica. Se la soffitta è troppo calda, deve essere raffreddata. Poiché il calore proviene principalmente dal soffitto della casa, la soffitta deve essere isolata e sigillata. Le perdite d’aria trasmettono rapidamente un sacco di calore nel sottotetto, quindi è importante anche fermarle. Se chiedete a un gruppo di isolanti, otterrete risposte diverse, ma la mia ipotesi educata è che questo è l’80-90% del problema. Sempre isolare e sigillare l’aria prima e poi provare altre cose. 2. Più ventilazione della soffitta Questo è secondario all’isolamento, ma anche importante. Non importa quanto isolamento ci sia nel sottotetto, un po’ di calore arriva comunque attraverso di esso. L’isolamento rallenta solo il trasferimento di calore. Lo scopo della ventilazione della soffitta è di dare a quel calore un posto dove andare. Questo si realizza in diversi modi, vedi la pagina della ventilazione per maggiori dettagli. La maggior parte delle case costruite prima del 1980 hanno una pessima ventilazione.

Buone notizie e cattive notizie

Prima le cattive notizie. Non potrete mai eliminare completamente i ghiaccioli. Se c’è del calore che entra nella vostra soffitta, da qualsiasi parte, causerà almeno un piccolo accumulo di ghiaccio. Ci sono sempre alcune fonti di questo in ogni casa. Questo non significa che la maggior parte del ghiaccio non possa essere curato o che non valga la pena farlo, questi sono per lo più avvertimenti.

1. Pile dell’impianto idraulico Questo è il tubo che sporge dal vostro tetto vicino al vostro bagno (o ai vostri bagni) e forse alla cucina. Ci passa sempre aria calda dall’interno della casa. Serve allo stesso scopo del piccolo sfiato sulle bombole di gas per far entrare l’aria e far fluire il gas velocemente, solo per il tuo impianto idraulico. Non posso fermare l’aria che passa attraverso questo, quindi ci sarà un piccolo ghiacciolo sotto di esso. 2. Bagni in generale Quando fai la doccia, probabilmente aumenti la temperatura del bagno tra gli 80 e i 100 gradi. Quel calore può e finirà nell’attico. I bagni di solito hanno anche un mucchio di luci, il che per me significa buchi nel soffitto. Anche se li sigilliamo, è ancora un punto debole. Anche i ventilatori del bagno attirano il calore ascendente nel sottotetto, la maggior parte dei ventilatori sfoga proprio nel sottotetto, anche se non dovrebbero farlo. Noi preferiamo sfogare i ventilatori del bagno attraverso il muro. Anche gli intradossi sopra le vasche, le docce e i lavandini – cioè un soffitto più basso sopra di loro – possono causare problemi. Fondamentalmente, i bagni sono difficili. 3. Camini Anche se non usate il vostro camino, è probabile che il vostro camino sia usato per il vostro forno e lo scaldabagno. Questo significa che il calore ci passa attraverso. Se il tuo camino è completamente fuori dalla tua casa, di solito non è un grosso problema. Se una qualsiasi parte di esso passa attraverso la vostra soffitta, però, non c’è modo di impedirgli di far entrare il calore nella soffitta e di provocare delle dighe di ghiaccio.
4. Prese d’aria dell’asciugatrice Se la presa d’aria dell’asciugatrice esce sotto una gronda del tetto, il calore di solito va dritto verso l’alto e causa ghiaccio immediatamente sopra di essa.
Bad News for Bungalow, Cape Cod, and Other Half Story Homes

Se avete soffitti inclinati in qualsiasi parte della vostra casa, avete un’area problematica per le dighe di ghiaccio che non può essere risolta facilmente. I soffitti inclinati sono muri a secco avvitati direttamente contro i travetti del tetto, non c’è una soffitta sopra di loro. Di solito i travetti del tetto sono tavole 2×6, che hanno uno spessore di 5,5″. Questo reggerà un massimo di R-23, o R-18 se possiamo ventilarlo (maggiori informazioni sul valore R qui). Per esperienza, ci vuole almeno R-30, preferibilmente di più, per ridurre sostanzialmente le dighe di ghiaccio.

Semplicemente non c’è abbastanza spazio per far entrare tutto quel valore R. Quindi, anche dopo l’isolamento, le sezioni del soffitto inclinate saranno ancora la prima parte del tetto a sciogliere la neve sopra di loro. Di nuovo, non sentitevi scoraggiati, questo è il prezzo di avere spazio vitale nella vostra soffitta. Possiamo sistemare il resto della soffitta molto bene.

Gli unici modi per risolvere questo problema sono laboriosi e costosi – devi mettere un isolamento in schiuma sul tetto o sul soffitto e il tetto o il muro a secco sopra. Ai miei occhi, non vale la spesa.

La buona notizia

Basta con le cattive notizie. La buona notizia è che anche le case più vecchie possono essere sistemate bene per avere pochissime dighe di ghiaccio o ghiaccioli. La mia casa è stata costruita nel 1835. Abbiamo isolato e sigillato la soffitta e la mia casa è l’ultima a Mantova con la neve sul tetto. Ho alcune piccole aree problematiche intorno al mio camino e alla stufa, ma questo è tutto. Se è possibile sul mio vecchio fienile, è possibile sulla vostra casa. Possiamo generalmente togliere il 50% dei ghiaccioli sul lato basso, e il 90-95% dei ghiaccioli sulla maggior parte delle case.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.