Puoi dare legalmente un nome al tuo bambino?

Una delle responsabilità genitoriali più gioiose è scegliere un nome per il tuo nuovo bambino. Infinite opzioni di denominazione sono disponibili, comprese le scelte creative e talvolta stravaganti che molte celebrità hanno fatto. Volete chiamare il vostro bambino Santo, Mela, Nocciolina, Kal-el, L’amore di Dio, Moxie CrimeFighter, Moon Unit, Dweezil o Jermajesty? Fate pure!

Nonostante questi nomi famosi, non potete chiamare vostro figlio come volete, almeno negli Stati Uniti. Anche se il diritto di scegliere il nome di tuo figlio è protetto dalla clausola del giusto processo del quattordicesimo emendamento, la maggior parte degli stati ha alcune restrizioni che potrebbero sorprenderti.

L’ultima parola sui cognomi

Quando si tratta del cognome di tuo figlio, la maggior parte degli stati richiede di sceglierne uno che sia in qualche modo collegato ai genitori. La Louisiana ha una legge molto restrittiva, che stabilisce che un figlio di una coppia sposata deve avere il cognome del marito, a meno che la coppia non si accordi per scegliere il nome della madre o una combinazione dei due nomi (non c’è nessuna disposizione se entrambi i coniugi sono donne). Anche il Tennessee richiede che il bambino porti il cognome del padre. Alcuni stati (Kentucky, Delaware, Maryland, Montana, Washington e South Carolina) non hanno restrizioni sulla scelta del cognome.

Restrizioni sul nome

Che dire dei nomi? Le leggi sui nomi dei bambini hanno recentemente fatto notizia quando un giudice del Tennessee ha stabilito che una madre non poteva chiamare suo figlio Messiah, affermando che c’è solo un Messiah e, poiché la famiglia vive in una zona molto religiosa, questo nome avrebbe probabilmente causato problemi al bambino. La sentenza sarà probabilmente ribaltata in appello; alla domanda sulla decisione, la professoressa di diritto della UC Berkeley, Melissa Murray, ha detto: “Questo è totalmente assurdo… Se questo si presentasse in tribunale, mi mangerei il cappello.”

Mentre è apparentemente ok chiamare il proprio figlio Messiah o Saint, la maggior parte degli stati hanno restrizioni per i nomi di battesimo:

  • L’aggiunta di numeri arabi (come 3 o 5) al nome di un bambino non è permesso in Texas e New Jersey, ma i numeri romani di solito sono ok (come in John Smith III). I numeri che sono scritti (come “dieci”) non sono proibiti da nessuna parte.
  • La punteggiatura è spesso un problema. Il New Hampshire non permette nomi che includono segni di punteggiatura, oltre agli apostrofi e ai trattini. La California non accetta un nome che include umlaut, accenti, segni diacritici o pittogrammi (scusate, Millennials!). Per esempio, lo stato ha rifiutato il nome “Lucìa” e ha richiesto che il bambino sia elencato come “Lucia”. Anche Kansas, Massachusetts e New Hampshire hanno una restrizione simile.
  • Alcuni stati hanno un limite specifico di caratteri per i nomi. In Massachusetts, il nome di tuo figlio non può avere più di 40 caratteri.
  • Non pensare nemmeno di scegliere un’oscenità come nome. Il New Jersey e il Nebraska hanno leggi specifiche che proibiscono le oscenità, e gli esperti legali credono che la maggior parte dei tribunali statali respingerebbe un nome osceno.

Nomi nel mondo

Anche con questi limiti, gli Stati Uniti sono in realtà abbastanza liberali sui nomi. Altri paesi, in particolare la Francia, hanno posto restrizioni più severe sui nomi. Per molti anni i genitori in Francia potevano scegliere un nome solo da una lista di nomi approvata dal governo. Ora i genitori francesi possono scegliere qualsiasi nome, purché un tribunale decida che è nell’interesse del bambino. La Spagna non permette quelli che chiama nomi stravaganti, e il Portogallo non permette nomi che siano neutri dal punto di vista del genere.

Bambini senza nome

Sorprendentemente, alcuni stati non richiedono di dare alcun nome al proprio bambino (il che porta alla domanda su come chiamarli al parco giochi). In Connecticut, Michigan e Nevada non c’è alcun obbligo di scegliere un nome, o almeno di sottoporre un nome allo stato.

Tutto sommato, il nome del vostro bambino è una scelta molto personale. Se esercitate un po’ di buon senso e fate una piccola ricerca legale sulle leggi sui nomi dei bambini nel vostro stato, quel nome creativo che vi viene in mente per il vostro neonato potrebbe rimanere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.