Qual è il significato della corona d’Avvento?

Q: Io e mia moglie abbiamo figli piccoli. Vorremmo iniziare la tradizione di avere la nostra corona d’Avvento in casa. Potreste per favore fornire una piccola spiegazione su questa tradizione e su cosa dovremmo fare come famiglia? – Un lettore del Wisconsin

A: La corona d’Avvento fa parte della nostra lunga tradizione cattolica. “Straight Answers” è felice di affrontare questa domanda, come ha fatto in passato, ma con alcune nuove informazioni. Inoltre, le famiglie, specialmente quelle con bambini piccoli, possono incorporare l’accensione della corona d’Avvento e le preghiere come un modo per mantenere l’attenzione sul vero significato sia dell’Avvento che del Natale. Alla luce della lettera pastorale del vescovo Paul S. Loverde, “Andate avanti con i cuori in fiamme”, questa tradizione di Avvento fornisce un modo semplice per i genitori di evangelizzare i loro figli sul Natale.

Le origini reali sono incerte. Ci sono prove che i popoli germanici pre-cristiani usavano corone di fiori con candele accese durante i freddi e bui giorni di dicembre come segno di speranza nei futuri giorni caldi e prolungati di luce solare della primavera. In Scandinavia, durante l’inverno, le candele accese venivano poste intorno a una ruota e si offrivano preghiere al dio della luce affinché girasse “la ruota della terra” verso il sole per allungare le giornate e ripristinare il calore. Nel Medioevo, i cristiani avevano adattato questa tradizione e usavano le corone d’Avvento come parte della loro preparazione spirituale al Natale. Dopo tutto, Cristo è “la Luce che è venuta nel mondo” per dissipare le tenebre del peccato e per irradiare la verità e l’amore di Dio (cfr. Gv 3,19-21).

Il simbolismo della corona di Avvento è bellissimo. La corona è fatta di vari sempreverdi, che significano la vita continua ed eterna. Anche questi sempreverdi hanno un significato tradizionale, che può essere adattato alla nostra fede. L’alloro significa la vittoria sulla persecuzione e la sofferenza; il pino, l’agrifoglio e il tasso: immortalità; il cedro: forza e guarigione. L’agrifoglio ha anche uno speciale simbolismo cristiano: Le foglie spinose ricordano la corona di spine e le bacche rosse il sangue del nostro Salvatore. Una leggenda inglese suggerisce che la croce era fatta di agrifoglio. Il cerchio della corona, che non ha né inizio né fine, simboleggia l’eternità di Dio, l’immortalità dell’anima e la vita eterna offerta da Cristo. Anche le pigne, le noci o i semi usati per decorare la corona simboleggiano la vita e la resurrezione. Tutti insieme, la corona di sempreverdi rappresenta l’immortalità della nostra anima e la nuova vita eterna promessaci attraverso Cristo, la parola eterna del Padre, che entrò nel nostro mondo diventando vero uomo e che fu vittorioso sul peccato e sulla morte attraverso la Sua passione, morte e risurrezione.

Le quattro candele rappresentano le quattro settimane dell’Avvento. Mentre il numero delle settimane e dei giorni di preparazione all’Avvento variava nei primi secoli della Chiesa, San Gregorio VII (morto nel 1095) fissò il numero delle domeniche di Avvento a quattro, con la prima domenica che segnava l’inizio dell’anno liturgico.

Tre candele sono viola e una è rosa. Le candele viola simboleggiano la preghiera, la penitenza e i sacrifici preparatori e le buone opere intraprese in questo periodo. La candela rosa viene accesa la terza domenica, la domenica di Gaudete, quando il sacerdote indossa anche i paramenti rosa alla messa. La domenica Gaudete è la domenica della gioia, perché i fedeli sono arrivati a metà dell’Avvento, quando la loro preparazione è ormai a metà e sono vicini al Natale. L’accensione progressiva delle candele simboleggia l’attesa e la speranza che circondano la prima venuta di Nostro Signore nel mondo e l’anticipazione della sua seconda venuta per giudicare i vivi e i morti.

La luce significa di nuovo Cristo, la Luce del mondo. Alcuni adattamenti moderni includono una candela bianca posta al centro della corona, che rappresenta Cristo e viene accesa la vigilia di Natale. Un’altra tradizione è quella di sostituire le candele colorate con quattro candele bianche, che saranno accese durante tutto il periodo natalizio.

Nella pratica familiare, la corona d’Avvento è più appropriatamente accesa al momento della cena dopo la benedizione del cibo. Un tradizionale servizio di preghiera con la corona d’Avvento si svolge come segue: La prima domenica di Avvento, il padre di famiglia benedice la corona, pregando: “O Dio, dalla cui parola tutte le cose sono santificate, effondi la Tua benedizione su questa corona, e concedi a noi che la usiamo di preparare i nostri cuori alla venuta di Cristo e di ricevere da Te abbondanti grazie, che vivi e regni per sempre. Amen”. Poi prega in ognuno dei giorni della prima settimana di Avvento: “O Signore, suscita la Tua potenza, ti preghiamo, e vieni, affinché con la Tua protezione possiamo meritare di essere salvati dai minacciosi pericoli dei nostri peccati e salvati dalla Tua liberazione, che vivi e regni per sempre. Amen”. Il bambino più giovane accende poi una candela viola.

Nella seconda settimana di Avvento, il padre prega: “O Signore, suscita i nostri cuori affinché ci prepariamo al Tuo unigenito Figlio, affinché attraverso la Sua venuta siamo resi degni di servirTi con mente pura, che vivi e regni per sempre. Amen”. Il bambino più grande poi accende la candela viola della prima settimana più un’altra candela viola.

Durante la terza settimana di Avvento, il padre prega: “O Signore, ti preghiamo, porgi l’orecchio alle nostre preghiere e illumina le tenebre della nostra mente con la grazia della tua visita, che vivi e regni per sempre. Amen”. La madre poi accende le due candele viola precedentemente accese più la candela rosa.

Infine, il padre prega durante la quarta settimana di Avvento: “O Signore, suscita la Tua potenza, ti preghiamo, e vieni; e con grande forza aiutaci, affinché con l’aiuto della Tua grazia, il Tuo misericordioso perdono affretti ciò che i nostri peccati impediscono, che vivi e regni per sempre. Amen”. Il padre poi accende tutte le candele della corona. Naturalmente, questo servizio di preghiera può essere adattato alle esigenze particolari di una famiglia.

Oltre a queste preghiere formali, i genitori potrebbero anche leggere ai loro figli i brevi passaggi dell’annunciazione di Maria (Settimana 1), l’annunciazione di San Giuseppe (Settimana 2), la visitazione (Settimana 3), e la nascita di Gesù (Settimana 4). Una famiglia potrebbe anche pregare la decade corrispondente del rosario.

Siccome l’Avvento è un tempo per risvegliare e riaccendere la nostra fede nel Signore, la corona di fiori e le sue preghiere ci forniscono un modo per aumentare questa speciale preparazione al Natale. Inoltre, questa buona tradizione ci aiuta a rimanere vigili nelle nostre case e a non perdere di vista il vero significato del Natale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.