Taping per la tendinite di Achille che funziona!

Tutti amano usare il K-tape, ma se ti dicessi che c’è un taping migliore per la tendinite di Achille? Il dolore all’Achille può essere debilitante; tuttavia, il taping può ridurre il dolore in alcune popolazioni, aiutando ad alleviare immediatamente alcuni sintomi della Tendinite di Achille.

Questo articolo vi condurrà attraverso due tecniche di taping separate che potete provare per ridurre la pressione sul vostro tendine di Achille e diminuire i vostri sintomi.

Queste tecniche di taping possono aiutare, ma tenete presente che l’unico modo per aiutare il dolore all’Achille è la corretta gestione del carico. Se vuoi risolvere rapidamente il tuo dolore all’Achille, controlla la nostra guida GRATUITA sulla tendinopatia d’Achille.

Vuoi accedere alla nostra Guida definitiva sulla tendinopatia d’Achille? Clicca il link qui sotto per ricevere subito il tuo PDF GRATUITO via email!

O considera la possibilità di iscriverti al nostro Corso online sulla Tendinopatia di Achille!

Il video qui sotto ti condurrà attraverso due tecniche di taping della tendinopatia di Achille, ma se preferisci continuare a leggere le due tecniche e gli altri argomenti trattati sono proprio qui:

  1. Taping a bassa tinta
  2. Taping che blocca la dorsiflessione
  3. Per quanto tempo si deve lasciare il nastro?
  4. Che tipo di nastro si dovrebbe comprare?
  5. Perché il nastro rigido invece del K-Tape per la tendinite di Achille?

    Il primo chiamato nastro a bassa tinta funziona bene se il tuo piede cede quando cammini, in quanto è progettato per aiutare a sostenere l’arco del piede. Questo può anche essere utile da usare durante la corsa per la tendinite di Achille. L’altra condizione in cui questo taping può essere usato per aiutare è la fascite plantare.

    Il secondo nastro per la tendinite di Achille è lì per aiutare a prevenire che il piede si pieghi troppo, noi lo chiamiamo dorsiflessione. Questo movimento del piede è spesso ciò che aggrava la tendinopatia inserzionale di Achille. (Assicuratevi che il vostro dolore al tallone non derivi da altre cause di dolore al tallone prima di diagnosticare la tendinopatia d’Achille inserzionale)

    Vorremmo raccomandarvi di provare entrambe le tecniche per vedere se una delle due aiuta il vostro dolore. Saprai in un giorno o due se il taping ti sta aiutando, se no, allora sentiti libero di rimuoverlo.

    Considerazioni prima del taping per la tendinite di Achille

    Il taping di Achille non dovrebbe essere applicato se c’è la possibilità che tu possa essere allergico al nastro. Abbiamo trattato come testare questo in una delle sezioni qui sotto.

    È anche importante che tu abbia piena sensazione intorno al tuo piede. Se non hai la sensazione, potresti non riconoscere se la tua pelle reagisce al nastro. Questo può portare a complicazioni inutili come la pelle che si stacca quando il nastro viene rimosso.

    Tenete a mente che queste tecniche di taping non sono soluzioni a lungo termine. Sono lì per fornire un po’ di sollievo dal dolore mentre continuate con il vostro programma di esercizi. La cosa che migliorerà questo problema è il carico attraverso il tendine che aumenta gradualmente man mano che il tendine si adatta.

    Se avete bisogno di un sollievo immediato, un’altra tecnica che vale la pena esaminare è il sollevamento del tallone per cambiare il carico attraverso il tendine di Achille. Un’altra idea è quella di esaminare le migliori scarpe per la tendinite di Achille – in quanto queste avranno un impatto sul recupero!

    Nastro adesivo per la tendinite di Achille:

    Misura un pezzo di nastro che si adatta tutto intorno al tuo piede in questo modo. Quando hai la lunghezza giusta, taglia o strappa il nastro e usa questo pezzo per primo.

    Inizia sulla parte superiore del piede vicino alla nocca dell’alluce. Mentre avvolgi il nastro intorno all’interno del tuo piede, aumenta delicatamente l’arco del piede con la tua mano libera. Non vuoi esagerare in questa parte, solo un sottile aumento dell’arco – altrimenti sarà doloroso camminarci sopra.

    Continua ad avvolgere quel primo pezzo dietro il tallone e tutta la strada su per la parte esterna del piede, finendo vicino alla nocca dell’alluce.

    Una volta che il primo pezzo è fatto, misura tre piccoli pezzi che copriranno la parte inferiore del piede.

    Inizia il primo piccolo pezzo vicino alla quinta nocca, sulla tua prima striscia di nastro. Tirerai il nastro sotto il piede e tirerai delicatamente verso l’alto mentre colleghi il nastro dall’altro lato.

    Ripeti questo processo con il nastro successivo ma inizia più in basso nel piede. Di solito sovrappongo il nastro di circa la metà. Ripetete questo processo di nuovo con il terzo pezzo di nastro.

    A volte se potrebbe essere necessario un quarto pezzo, a seconda di quanto si è sovrapposto e la dimensione del piede. Finisci i pezzi sotto quando cominci a raggiungere il tallone del piede.

    Ora ripeti il primo nastro che va tutto intorno al piede dall’interno all’esterno.

    Importante testare!

    Finalmente, prova il nastro. Fai un passo sul tuo piede e vedi se è troppo stretto. Si può sentire diverso, ma se sta tirando dolorosamente allora questo può indicare che il nastro è troppo stretto. Spesso l’inizio del nastro vicino all’alluce è dove tirerà.

    Se sei soddisfatto l’ultima striscia di nastro va lungo la parte superiore del tuo piede, fissando l’inizio e la fine delle prime strisce di nastro.

    Ricorda che questo nastro sembrerà tirare un po’ e questo va bene, finché non è doloroso.

    Il meccanismo di questo nastro che lavora con la tendinopatia di Achille è che stiamo cambiando le forze che salgono attraverso il piede mentre cammini. Di conseguenza, anche le forze che passano attraverso l’Achille possono essere diverse e a volte utili.

    Nastro adesivo che blocca la dorsiflessione per la tendinite di Achille:

    Vuoi iniziare avvolgendo il nastro intorno al muscolo inferiore del polpaccio, circa 20 cm su dal tallone. Assicurati che questo primo pezzo non sia stretto, perché taglierai la circolazione. Inoltre, se hai dei polpacci grandi, puoi angolare leggermente il nastro mentre lo avvolgi per ottenere una buona linea.

    La prossima striscia andrà intorno alla fine del tuo piede, appena prima che inizino le palle dei piedi. Di nuovo, assicuratevi che questo pezzo di nastro non sia troppo stretto. Se vi accorgete che le dita dei piedi diventano rosse o bianche, saprete che il nastro è troppo stretto!

    La parte importante di questa tecnica è assicurarsi di registrare il piede in una posizione neutrale. Quello che voglio dire con questo, è che si vuole registrare il piede in modo da poter ancora mettere il piede piatto a terra. Altrimenti la tua camminata ne risentirà.

    Inizia una striscia dalla parte inferiore del tuo piede all’esterno. Eseguire una linea diagonale sopra il tallone e su per la gamba per finire sulla parte interna della gamba. Il prossimo pezzo di nastro inizierà all’interno del piede e attraverserà in linea diagonale finendo all’esterno della gamba.

    La ragione di questo leggero incrocio è di cercare di evitare la pressione diretta sul tallone dove si inserisce il tendine di Achille.

    Questo nastro aiuterà il piede a non piegarsi troppo in avanti e a non sollecitare troppo il tendine d’Achille.

    Per quanto tempo si può tenere il nastro per la tendinite di Achille?

    Questo dipende da fattori come il nastro che si sta usando e quanto è irritabile la pelle.

    In generale è sempre saggio testare prima un piccolo pezzo di nastro sulla tua pelle. Si potrebbe mettere una pezza quadrata sul braccio per 10-15 minuti, poi rimuoverla. Se questo risulta in bolle rosse, sei allergico a quel nastro.

    Si raccomanda di non lasciare il nastro per più di 3 giorni. Dopo questo tempo, toglierlo per un giorno per permettere alla pelle di respirare prima di riapplicare più nastro.

    Se si nota qualsiasi prurito o rossore, rimuovere il nastro immediatamente. Questo è un segno che il nastro sta reagendo con la tua pelle.

    Quindi, toglilo dopo tre giorni e lascia respirare la pelle per un giorno. Se è stato benefico, puoi riapplicarlo dopo questo periodo.

    Quale nastro dovresti usare per il tendine d’Achille?

    Nastri diversi possono reagire diversamente con la pelle delle persone. Se hai avuto reazioni in passato ai cerotti, allora si raccomanda di applicare prima il nastro Fixomull – che è ipoallergenico.

    Fixomull è ottimo come base, ma si estende, e Fixomull da solo non fornirà il supporto necessario. Per questo motivo si dovrebbe applicare del nastro rigido sopra a questo, qualcosa come sotto dovrebbe fare il lavoro.

    Perché il nastro rigido sopra il nastro kinesiologico (K-tape) per la tendinite di Achille?

    Il K-tape è diventato decisamente popolare negli ultimi due anni, portato alla ribalta da diversi atleti che ne sfoggiano i colori brillanti.

    Purtroppo la ricerca non ha mostrato effetti sul dolore o sulla distanza di salto quando hanno provato il K-tape su persone con tendinopatia di Achille.

    Il motivo per cui il nastro rigido funziona è che impedisce la flessione della caviglia, questo stesso effetto non avviene con il K-tape perché è troppo flessibile.

    Detto questo, se il K-tape funziona per te, allora continua con esso. Niente è certo, anche con la ricerca.

    Conclusione

    Spero che una di queste due tecniche funzioni per diminuire il dolore che stai provando. In caso contrario, non perdere la speranza perché ci sono molti altri consigli ed esercizi disponibili nella nostra guida gratuita sulla tendinopatia di Achille!

    Se hai bisogno di risultati velocemente un’altra soluzione è il nostro Corso di Achille online dove puoi iscriverti oggi e ricevere un prezzo scontato solo per un tempo limitato!

    Firth, Bridget L BSc; Dingley, Paul BSc; Davies, Elizabeth R BSc; Lewis, Jeremy S PhD; Alexander, Caroline M PhD The Effect of Kinesiotape on Function, Pain, and Motoneuronal Excitability in Healthy People and People With Achilles Tendinopathy, Clinical Journal of Sport Medicine: November 2010 – Volume 20 – Issue 6 – p 416-421 doi: 10.1097/JSM.0b013e3181f479b0

    Frequently Asked Questions

    What is Achilles Tendonitis

    Achilles Tendonitis descrive un processo in cui c’è un danno nel tendine di Achille solitamente dovuto ad un uso eccessivo. Questo danno può variare a seconda della durata del dolore.

    Il taping aiuta la tendinite di Achille

    Le prove mostrano che il taping può essere utile per la tendinite di Achille, ma non aiuta tutti. È utile provare perché il nastro è economico e c’è un rischio minimo per provare il nastro.

    Ci sono rischi per il taping di Achille?

    Il rischio maggiore è avere una reazione allergica al nastro. Questo può essere evitato provando un piccolo cerotto sulla pelle per 5 minuti, e togliendolo. Vedi se si sviluppa un’eruzione cutanea. Inoltre non tenere il nastro applicato per più di 2 giorni alla volta.

    Altri articoli di interesse

    Come alzare i polpacci con tecnica superba. Variazioni da seduti e in piedi.

    Le migliori scarpe per la fascite plantare nel 2021

    7 motivi per l’inarcamento del ginocchio: sintomi, diagnosi e trattamento

    Malessere al ginocchio o alla gamba dopo un’operazione al ginocchio? Cause, trattamento e altro.

    Tre semplici chiavi per il recupero post lussazione della rotula!

    “Come Amazon Associate guadagno dagli acquisti qualificanti.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.